Poesia a mia moglie

Scritto il 05 gennaio 2012 alle 08:00 da

Dopo quasi 10 anni che non dedico una poesia a colei che ora è diventata mia moglie, con soddisfazione lo faccio di nuovo, ma non più da semplice innamorato, ma da marito, padre… e uomo.
E come scrisse Thomas Stearns Eliot nella poesia a sua moglie “questa dedica è scritta perché altri la leggano:
sono parole private che io ti dedico in pubblico”.

amami sempre, poesia a mia moglie

AMAMI SEMPRE

Son cresciuto in silenzio
in una strana forma d’anestesia
spettatore distratto
nel mio stesso film.

Incatenato a desideri altrui
burattino senza identità
ho elemosinato consensi
per non sbagliar da solo.

Poi un bel giorno arrivi tu
e ho smesso di desiderare un’altra vita
Con la pazienza di chi ama
mi hai visto diventare padre.

Ora continuerò a cercarmi
voglio ricostruire la mia verità
per esser finalmente presente
in ogni piccola scelta.

Camminerò insieme a te
sostenendoti senza sostituirti mai
Cresceremo ogni giorno un po’
in quello che sarà e non sarà.

Quindi amami ancora
ma non come prima
Amami sempre
senza dubitare mai.

Amati anche se io
non mi amo ancora
Amati perché
sei parte di me.

8 Commenti a “Poesia a mia moglie”

  1. Martha ha scritto il alle :

    Caro Luigi,

    che bella poesia, e sono davvero felice per te che ti stai “sciogliendo”!!! Continua! Continua! Non vedo l’ora di leggerti ancora!

    Martha

  2. Luigi ha scritto il alle :

    Ciao Martha,
    che piacere ricevere un tuo messaggio!
    …a presto ;)

  3. Daniele Gabriele ha scritto il alle :

    Bella Luigi, bravo…

  4. Luigi ha scritto il alle :

    Daniele! Grazie, grazie, grazie :)

  5. Anna De Nitto ha scritto il alle :

    E’ bellissima , un uomo che tocca certe corde è un Uomo VERO.
    grazie

  6. Luigi ha scritto il alle :

    Anna è il più bel complimento che potessi ricevere. Grazie a te (…non solo per i complimenti).

  7. luciano ha scritto il alle :

    una bella poesia

  8. Luigi ha scritto il alle :

    Grazie Luciano!

Lascia un commento